Introduzione

La presente informativa ha lo scopo di fornire certezze sulle condizioni tecniche di base che rendono gli impianti di riscaldamento, affidabili, sicuri, nella corretta gestione e manutenzione, alla luce delle normative vigenti.

Per riscaldare le nostre abitazioni ogni anno si bruciano circa 14 miliardi mc di gas, 4.2 miliardi di Kg di gasolio e 2.4 milioni di tonnellate di combustibili solidi.
Quanto sopra comporta l’immissione nell’atmosfera di 38.000 tonnellate di sostanze inquinanti sotto forma d’ossidi di zolfo, azoto, monossido di carbonio, ecc. Inoltre si riversano nell’atmosfera 40 milioni di tonnellate d’anidride carbonica (CO2) che contribuisce al formarsi del cosiddetto effetto serra causando l’innalzamento della temperatura media del pianeta.

Il riscaldamento, dopo il traffico, è la maggior causa dell’inquinamento. Ogni famiglia spende mediamente per il riscaldamento circa 800 Euro l’anno.
In considerazione di quanto sopra tutta la normativa che riguarda la pro
gettazione, l’istallazione, l’esercizio, la manutenzione è stata modificata allo scopo di contenere i consumi, di ridurre l’emissione in atmosfera, di aumentare la sicurezza senza sacrifici e senza rinunciare al comfort a cui siamo di norma abituati.